Condividi questo articolo
La SEO

Che cos’è la SEO? A cosa serve la SEO? Per prima cosa bisogna dire che SEO è l’acronimo di Search Engine Optimization ossia una componente del Search Engine Marketing.

Detto in modo molto più semplice ed intuitivo la Search Engine Optimization è essenzialmente la pratica di aumentare la qualità e la quantità dei visitatori di un sito web attraverso i risultati della ricerca organica.

Che cosa sono risultati della ricerca organica? I risultati della ricerca organica o più comunemente definito con il termine ricerca organica sono tutti i risultati che un motore di ricerca restituisce all’utente dopo che questi ha fatto una domanda.

Ma andiamo con ordine e facciamo subito una prima distinzione: la SEO è quella disciplina volta ad ottimizzare un sito web per i motori di ricerca. Il SEO è un professionista che si occupa di ottimizzare un sito web per i motori di ricerca e per gli utenti.

In altre parole il SEO è colui che grazie alle strategie SEO fa sì che un sito web appaia nella SERP ossia nei primi posti dei risultati di ricerca all’interno di un motore di ricerca.

Come Funziona la SEO

Ricerca Seo

Tutti noi conosciamo ed utilizziamo come motore di ricerca Google e sappiamo che inserendo nel box di ricerca una o più parole otterremo dei risultati il più attinenti possibili alla domanda fatta.

Tutto ciò è vero al 100%, ma non si tratta di una ricerca magica, quanto invece di numeri e di formule matematiche che si chiamano algoritmi di ricerca.

Google, o qualsiasi altro motore di ricerca, indicizza al suo interno i siti che vengono pubblicati in internet. Una volta che i contenuti su internet sono stati scaricati dal motore di ricerca, il risultato è un indice. Questo indice viene poi inserito in un algoritmo. Poiché Google è il motore di ricerca più grande e più utilizzato su Internet, l’algoritmo è molto più competitivo a causa della quantità di creatori o siti web che vengono indicizzati.

In verità Google non ha un solo algoritmo ma ha dichiarato che il suo motore di ricerca tiene in considerazione circa 200 fattori di posizionamento e che quasi tutti contengono ciascuno circa 50 variabili. Moltiplicando le variabili per i fattori si ottiene un risultato approssimativo di quante elaborazioni al secondo fanno gli algoritmi per fornire ai suoi utenti la risposta migliore.

Cos’è l’Algoritmo di Google?

Se si vuole rimanere al passo con internet, è necessario comprendere il concetto di algoritmi e come Google li ha cambiati nel corso degli anni.

Per definizione, un algoritmo è un insieme di regole progettate per risolvere un problema in un numero finito di passi. La definizione si applica ad ogni algoritmo, compreso quello di Google, il che significa fondamentalmente che la piattaforma utilizza una formula matematica molto specifica per identificare i risultati di ricerca più appropriati per ogni query.

Dato che Google modifica il suo algoritmo da 500 a 600 volte all’anno, è essenziale seguire i progressi e reagire prontamente.

Chi lavora nel web e soprattutto è un SEO specialist sa bene come negli anni gli aggiornamenti dell’algoritmo di Google si siano evoluti tanto da creare algoritmi separati l’uno dagli altri.

La storia della SEO ci insegna che il famoso Google Medic Update del 2018 in verità non ha riguardato solo i siti dedicati alla salute e alla medicina, ma ha investito tutti i siti andando a penalizzare quelli dove non vi fosse coerenza e autorevolezza in materia.

Ecco perché non più tardi di qualche mese fa Google ha deciso che i core udate (gli aggiornamenti più importanti) avrebbero semplicemente preso il nome del mese e dell’anno così da evitare inutili fraintendimenti.

I principali Google Core Update della storia della SEO

Ricerca su Google

Se il Google Medic Update è passato alla storia per aver penalizzato milioni di siti web in tutto il mondo gli altri principali Google Core Update (ancora validi) sono stati:

Google Panda: Google ha rilasciato l’aggiornamento di Panda nel 2011 per ridurre l’influenza dei siti web di bassa qualità e aumentare il ranking delle pagine web che pubblicano contenuti di alto livello. Il punto era quello di minare i siti con molti contenuti duplicati, di basso valore, annunci, e così via.

Google Penguin: Google ha rilasciato l’aggiornamento di Penguin nel 2012 per concentrarsi su siti con un numero enorme di link in entrata irrilevanti. Da questo punto in poi, è stato molto più difficile aumentare il ranking acquistando backlink o generandoli artificialmente. Dal 2012 tutti i siti web che facevano SEO black hat basandosi sulle PBN (private blog network) sono stati penalizzati tanto che qualcuno è stato anche cancellato dai risultati di Google stesso.

Google Hummingbird: Google ha rilasciato l’aggiornamento Hummingbird nel 2013 e si è rivelato essere il cambiamento più influente di tutti. In particolare, il nuovo algoritmo è stato progettato per interpretare accuratamente l’intento dell’utente e il vero significato delle frasi di ricerca, permettendo così a Google di trovare risultati migliori e migliorare i risultati del ranking.

Google Pigeon: Google ha rilasciato l’aggiornamento di Pigeon nel 2014 con un obiettivo molto specifico in mente e che era quello di migliorare i risultati di ricerca basati sulla posizione. L’algoritmo tiene conto delle mappe e delle directory locali per fornire informazioni più precise sulla posizione specifica.

Google Fred: Google ha rilasciato l’aggiornamento Fred nel 2017, ma si è rifiutato di fare commenti al riguardo anche se possiamo dire che è molto più vicino a Panda perché anche quest’ultimo influisce sulla qualità dei contenuti.

Ma cosa si intende per qualità dei contenuti? Più che di siti generalisti o di qualità bassa dei contenuti pubblicati Google con Fred ha voluto penalizzare quei siti web con contenuti di scarso valore che facevano leva sulla domain authority o autorevolezza del dominio realizzati esclusivamente per attrarre traffico dal quale monetizzare.

Cosa sono le SEO Keyword

Le parole chiave di ottimizzazione o SEO keyword per i motori di ricerca sono essenzialmente termini chiave che vengono probabilmente ricercati dagli utenti sul motore di ricerca. Per esempio, se cerco “Agenzia SEO Vibo Valentia” nel motore di ricerca di Google, “Agenzia SEO Vibo Valentia” è la parola chiave utilizzata in questo caso particolare.

Gli esperti di ottimizzazione dei motori di ricerca utilizzano l’analisi delle parole chiave quando eseguono una campagna di ottimizzazione dei motori di ricerca di qualsiasi tipo grazie a strumenti SEO gratis e a pagamento che individuano le keyword migliori e identificano il traffico stimato mensile ed annuale per quella specifica parola chiave.

I migliori Strumenti SEO

fare SEO con tanti strumenti

Come esperto SEO, utilizzo una varietà di strumenti di ottimizzazione per i motori di ricerca. Se state cercando un SEO Tool, pensate prima di tutto a cosa vi serve il SEO tool, perché online se ne trovano centinaia anche con usi specifici e ottimizzare un sito web per i motori di ricerca vuol dire tutto e nulla. Bisogna capire se vogliamo fare keyword research oppure l’analisi del sito web per trovare gli errori e quindi va utilizzato un programma che faccia SEO audit.

Una volta deciso da dove si vuole cominciare, possiamo iniziare a fare la nostra ricerca per trovare i migliori SEO Tool che si adattano a voi.

Un SEO tool che si rispetti deve fare determinate analisi e avere almeno queste caratteristiche:

Tra i principali SEO tool non possiamo non citare l’italiano SEOZoom equiparabile in toto e per tutto ai più famosi ed internazionali SEO software come Ahrefs, SEMrush, Ubersuggest, Moz, Majestic e Screaming Frog SEO.

Ognuno di loro ha i propri parametri ideati direttamente dai singoli sviluppatori. Bene è sempre ricordare che sono parametri e come tali devono essere solo indicativi e mai utilizzati da soli, ma al contrario sempre comparati con altri per avere una reale idea di cosa sta succedendo all’interno del sito web monitorato.

Breve Glossario dei Termini SEO più importanti

SEO: Search Engine Optimization o Ottimizzazione per i motori di ricerca

SEM: Search Engine Marketing. I PPC Advertising e Search Engine Optimization sono le due componenti principali del Search Engine Marketing.

301 Redirect: Reindirizzamento permanente degli URL.

ALT Tag: L’attributo ALT tag è il tag HTML per le immagini, che indica essenzialmente al motore di ricerca di cosa si tratta.

Anchor Text: L’anchor text è il testo da cui è composto un link.

Backlink: Un backlink è essenzialmente un link da un altro sito web che punta verso il vostro sito, probabilmente perché il vostro contenuto è rilevante.

Keyword: Keyword o parola chiave è essenzialmente il termine che un ricercatore usa per ricercare i risultati.

Le Migliori Strategie SEO

L’ottimizzazione dei motori di ricerca è molto competitiva, diventare un esperto di SEO richiede molta esperienza, compresa la conoscenza. Questo non è un processo sempre attivo che non si ferma mai. La SEO è una vera e propria disciplina che si evolve e cambia nel tempo e che segue gli aggiornamenti dei motori di ricerca ma anche gli usi e costumi delle persone.

Pensiamo per un momento a come la SEO è cambiata con l’avvento dei tablet e degli smartphone e con la possibilità per chiunque di essere sempre collegato. Idem con la nascita dei social network e con la ricerca vocale.

Ecco perché tutti hanno sempre qualcosa da dire sull’ottimizzazione di un sito web per i motori di ricerca, e non ci sono idee giuste o sbagliate, ma scelte da fare che cambiano in funzione del contesto, delle disponibilità economiche ad investire e alle strategie SEO e di digital marketing che si vogliono operare.

Le Strategie SEO più Importanti

Strategie SEO tabella riepilogo

Analisi delle Keyword

L’analisi delle keyword o parole chiave è un aspetto cruciale dell’ottimizzazione sui motori di ricerca. Senza analizzare il volume di ricerca per quel determinato argomento o target si potrebbero perdere ore a scrivere un articolo che poi nessuno leggerà. L’Analisi delle parole chiave può anche essere definita “keyword research”.

È possibile utilizzare una varietà di strumenti come SEOZoom, Ahrefs o SEMrush per ricercare i termini chiave quando si scrive su un argomento o anche durante l’ottimizzazione in site per i motori di ricerca.

Analisi della Concorrenza

L’esecuzione di un SEO audit e la ricerca dei competitor sono componenti importanti di qualsiasi campagna di ottimizzazione dei motori di ricerca. Prima di tutto bisogna controllare l’autorità di posizionamento di un sito web rispetto ai concorrenti e poi inserire i loro dominio nello strumento SEO utilizzato e analizzare i risultati.

Impariamo quindi dai nostri competitor, studiamo le loro strategie e sviluppiamo le nostre in base a ciò che la concorrenza fa on-line.

Analisi del Backlink

SEOZoom, Ahrefs e SEMrush offrono un fantastico modulo di audit backlink. Questo strumento permetterà di controllare lo stato dei nostri backlink e permetterà anche di vedere quali siti sono collegati al nostro singolo contenuto o al dominio.

I “backlink”, chiamati anche “link in entrata” vengono creati quando un sito web si collega ad un altro. Il link a un sito web esterno viene chiamato backlink”.

Conoscendo queste informazioni sul proprio profilo backlink si avrà una migliore comprensione di come creare la propria strategia di ottimizzazione per i motori di ricerca.

SEO On-Site e SEO Off-Site

L’ottimizzazione per i motori di ricerca è spesso indicata come ottimizzazione dei motori di ricerca On-Page. Questa è di gran lunga la parte più significativa di qualsiasi campagna di ottimizzazione sui motori di ricerca. Ecco perché è sempre fondamentale per la SEO on-site ottimizzare il titolo e le meta tag description in modo che siano rilevanti e attraenti per lo user intent.

L’Ottimizzazione SEO Off-Site per i motori di ricerca è essenzialmente tutto ciò che ruota intorno ai fattori di ranking che sono influenzati e controllati al di fuori del sito e non nel backend del sito. Ad esempio essere presenti nelle directory aziendali locali aiuterà a sembrare più autoritari nella vostra comunità locale così come acquisire link in entrata autorevoli in modo naturale.

RiepilogandoFiducia Web Marketing

La SEO come dicevamo si è evoluta negli anni e ogni mese che passa riserva nuove sorprese. Oggi più che mai fare link building è essenziale per rafforzare la propria autorevolezza online attraverso strategie SEO innovative come brand promotion e digital PR.

Hai un’attività o un’impresa ? Vuoi essere sempre più visibile sui motori di ricerca? Vuoi rafforzare il tuo brand o lanciare on-line un nuovo progetto o una start-up?

Contattaci subito per una chiacchierata informale dove ti aiuteremo a individuare le migliori strategie SEO e di digital marketing più adatte alla tua idea o al tuo business.